Main Page Sitemap

Taglie francesi italiane pantaloni




taglie francesi italiane pantaloni

Misura e Converti la tua Taglia Uomo e Donna Taglia 32 a cosa corrisponde in italia?
In Francia, è solo una differenza di dimensioni.
Le donne, che ne erano escluse, non vince russo booking per questo rinunciavano a vestirsi con cura estrema.
Tuttavia soltanto Christian Dior fu il vero iniziatore e artefice della moda post bellica, lanciando, nel 1947, il New look.Negli anni sessanta aveva aperto una famosa catena di negozi di moda pronta denominata Rive Gauche, tuttavia col tempo il suo stile diventò sempre più prezioso e teatrale.Alla fine degli anni venti si affermò lo stile bebè, con gonne al ginocchio, scarpe col cinturino, cappelli a Cloche.Gli stessi colori erano estesi alla servitù, e si andarono creando le prime livree.Qui la circonferenza della cintura e la lunghezza interna della gamba (chiamata anche inseam) sono per lo più in pollici, le dimensioni sono chiamate dimensioni in pollici.Agli stilisti non restava altra scelta, anche perché il loro successo aveva creato veri e propri imperi finanziari, dove si produceva tutto ciò che stava attorno all'abito.Sempre lei semplificò la linea dell'abito da sera inventando un lineare tubino nero.La guerra aveva lasciato un'economia traumatizzata e non pochi problemi sociali e psicologici.Brummell puntò sull'esasperata perfezione dei particolari: la "cravatta" che doveva essere inamidata e con fiocco adatto alle diverse occasioni; l'acconciatura, per la quale Brummel pretendeva tre parrucchieri, i "guanti" che dovevano essere realizzati da due guantai diversi, uno per i pollici, l'altro per le dita.



Sulle spiagge fece la sua prima comparsa il Bikini, costume da bagno in due pezzi, così soprannominato dal test nucleare sull'atollo di Bikini.
Né la moda trascurò di ispirarsi all'arte: nel 1965 Yves Saint Laurent lanciò la collezione Mondrian ; erano gli anni della Pop art e dell' Op art, fondata da Victor Vasarely.
Fu sempre lei che lanciò la scarpa Chanel, senza tallone e con la punta in colore diverso: era un'alternativa ai tacchi a spillo che dalla metà degli anni cinquanta martoriarono i piedi di molte donne.
Sottopeso, con la pelle chiara e gli occhi immensi truccatissimi, furono fotografate da artisti del calibro di David Bailey ed ebbero un successo planetario.
Cominciò da questo momento un fenomeno importante: la moda fu imposta dalla gente di strada e non solo dai grandi sarti.Verso la fine del secolo, grazie alla potenza economica derivata dal colonialismo e dalla Rivoluzione industriale, l'Inghilterra diventò importantissima per la diffusione delle mode, soprattutto maschili.Questo è spesso dovuto al fatto che i sistemi di dimensionamento sono molto diversi nei paesi europei.Venezia fu in particolare la città italiana dove il costume femminile si espresse con maggior libertà: scollature profonde ed elementi tratti dall'abbigliamento orientale, come taglio pixie a chi sta bene i primi orecchini che, come riferisce un cronista scandalizzato foravano le orecchie "a guisa di mora".Le taglie degli abiti da donna sono indicate in numeri pari da 0 a 26, mentre 0 è piccolo e 26 sono molto grandi.

Le taglie degli uomini negli Stati Uniti e in Gran Bretagna sono di nuovo diverse.
Le affrappature erano orli tagliati in forma di foglia che decoravano la sopravveste.
Il gilet o panciotto aveva la funzione di modellare il torace maschile, dandogli la convessità delle antiche armature.


[L_RANDNUM-10-999]
Sitemap